Peperoncini
Slider

Peperoncini piccanti

Sai da cosa deriva la sensazione di bruciore che hai quando mangi un peperoncino?

La risposta sta tutta in alcune sostanze chimiche dei fiori di Capsicum, dette appunto capsacinoidi che stimolano i recettori sensoriali del caldo (minuscoli organi dotati di cellule con terminazioni nervose) situati sulle papille gustative della nostra lingua. La sostanza a più alta concentrazione nei peperoncini è la capsaicina.

Dalla Polonia al Sudafrica, dalla California al Giappone, ad oggi si ritiene che esistano circa 3000 varietà di peperoncino in tutto il mondo, spaziando da quelli dolci a quelli più piccanti, anche se – a grandi linee – le piante del genere Capsicum possono essere raggruppate in un numero molto più esiguo, che comprende 5 macrogeneri domestici e 26 tipologie selvatiche.

Se sei un amante delle ricette a base di peperoncino, ma sei sensibile alla piccantezza di alcuni generi, sappi che basta solo trovare quello che fa per te: infatti, i peperoncini sono classificati per grado di piccantezza in base alla loro concentrazione di capsacinoidi nella Scala di Scoville.

Basandosi su questa scala di misurazione, è possibile individuare i frutti di Capsicum più dolci (con concentrazione di capsacinoidi 0 o prossima a zero), come il peperone dolce o la parika dolce e quelli più piccanti.

Un vivaio da Guinness World Record

Sì, avete letto bene: A Vivaio Franciacorta avrete la possibilità di incontrare non uno, bensì due Guinness World Records del mondo del piccante.

Il primo è il Carolina Reaper, ad oggi il peperoncino più piccante usato in cucina per la preparazione di salse ultra-piccanti, disponibile nel nostro vivaio, anche su ordinazione, insieme a dozzine di altre varietà di peperoncino.

Il secondo è Giancarlo Gasparotto, in arte Jack Pepper, Guinness World Record 2018, tradizionale ospite d’onore in vivaio per dimostrazioni speciali in occasione dei nostri eventi dedicati alla cura dell’Orto come l’ABC dell’Orto e Un orto Bello e Buono.

Peperoncini in vivaio: galleria fotografica